Tesla prevede di aprire la sua prima concessionaria nel Vermont a South Burlington | Notizie | Sette giorni

Il produttore di auto elettriche Tesla spera di aprire la sua prima concessionaria nel Vermont in un ex negozio di alimentari a South Burlington.

Ma la zonizzazione per l’ex proprietà di Hannaford, che è stata vacante per quattro anni, non consente la vendita di auto, una designazione riservata alle proprietà con facciata direttamente sul trafficato corridoio di Shelburne Road.

Come riportato per la prima volta dal Burlington Free Press, la società ha chiesto la riassegnazione della proprietà e la Commissione per la pianificazione di South Burlington terrà un’audizione martedì alle 19:00 per esaminarla. L’incontro si svolgerà al 180 di Market Street ed è visibile tramite Zoom.

Se la commissione sostiene il cambiamento, sarebbe comunque necessaria l’approvazione del consiglio comunale, ha affermato Paul Conner, direttore della pianificazione e della zonizzazione della città. Tesla ha presentato la richiesta all’inizio dell’anno, ma la commissione ha proposto qualcosa di leggermente diverso, ha spiegato Conner.

Invece di riorganizzare semplicemente il sito di Hannaford, la commissione propone di ricollocare anche l’edificio di Lowe’s Home Improvement appena a sud. Questo perché entrambe le grandi proprietà al dettaglio sono leggermente arretrate rispetto a Shelburne Road, ha spiegato Conner.

Entrambe le proprietà verrebbero riassegnate per consentire la vendita di auto, ma la commissione propone di limitare le concessioni su alcune altre proprietà lungo Shelburne Road, dove altrimenti sarebbero attualmente consentite.

clicca per ingrandire

CORTESIA: INIZIATIVA TRASPORTI CLIMA

  • Per gentile concessione: Transportation Climate Initiative

La proposta ha lo scopo di supportare la richiesta di Tesla contenendo l’espansione dei concessionari di auto ad alta intensità di terra lungo Shelburne Road. Alcune proprietà potrebbero essere più adatte a progetti a uso misto con alloggi, ha spiegato Conner.

“Penso che la Commissione di pianificazione abbia ritenuto che si trattasse di un buon riutilizzo del terreno esistente e guardasse al futuro”, ha affermato Conner.

La richiesta di Tesla è stata avanzata dallo studio legale di Burlington MSK Attorneys. Il riutilizzo di un edificio esistente è in linea con l’obiettivo aziendale della conservazione delle risorse dell’azienda, ha scritto l’avvocato Liam Murphy alla città.

La società non può localizzarsi all’interno della zona favorevole alle auto lungo Shelburne Road perché “non ci sono proprietà adatte in quel distretto che non siano già di proprietà o controllate da una concessionaria di automobili”, ha scritto.

Le vendite di veicoli elettrici nello stato sono rimaste solide nonostante i singhiozzi nella catena di approvvigionamento di parti cruciali come i semiconduttori, ha affermato David Roberts, che coordina il programma Drive Electric del Vermont. Nei primi sei mesi del 2022, lo stato ha aggiunto 1.175 nuovi veicoli elettrici, portando il totale in circolazione a circa 7.500 o il 6,2% delle vendite, ha affermato Roberts.

Una volta dominante, Tesla è scivolata in seconda posizione, con 210 nuove vendite nel periodo, in ritardo rispetto a 228 Toyota, ha affermato.

clicca per ingrandire

Dipartimento di pianificazione di South Burlington - SCREENSHOT

  • immagine dello schermo
  • Dipartimento di pianificazione di South Burlington

Anche l’infrastruttura di ricarica dello stato continua ad espandersi, con una rete di 350 stazioni di ricarica pubbliche. Tesla attualmente ha sei caricabatterie rapidi dedicati, chiamati Supercharger, che possono ricaricare una batteria all’80 percento in meno di un’ora.

Come molti stati, il Vermont non ha consentito ai produttori di veicoli di gestire anche concessionarie, richiedendo che fossero di proprietà di titolari di franchising.

Ciò si è già dimostrato un ostacolo per il modello di business diretto al consumatore di Tesla. Ma una modifica legale del 2021 ha creato un’esenzione per qualsiasi “produttore di veicoli a emissioni zero senza franchising che possiede, gestisce e controlla direttamente la garanzia o la struttura di servizio”.

Ciò si applicherebbe a Tesla e ad altri produttori di veicoli elettrici, inclusi Rivian e Lucid.

L’arrivo di uno showroom e di un centro servizi darebbe una spinta al marchio nel Vermont, ha affermato Roberts. “La cosa migliore per me è che, se ciò accade, ci sarà un’opzione di servizio locale per i proprietari di Tesla”, ha detto.

Sebbene Tesla avesse un’opzione di servizio mobile e potesse aggiornare il software da remoto, i proprietari con esigenze più significative attualmente devono viaggiare fuori dallo stato per il servizio a New York o nel Massachusetts, ha affermato.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *