Tesla ottiene il rating “investment grade” su S&P dopo il forte YTD ’22

Tesla (NASDAQ: TSLA) ha ottenuto oggi il rating “investment grade” dall’S&P, passando da BB+ a BBB, sulla base della solida performance dell’azienda nel 2022 finora.

Giovedì Tesla ha ottenuto il rating BBB, uscendo ufficialmente dalla categoria “Junk” e passando a “Investment Grade”, che è considerato “dalla migliore qualità alla buona qualità ma in qualche modo vulnerabile alle mutevoli condizioni economiche”, secondo Diritto pratico Thompson-Reuters.

“La produzione e le consegne riportate da Tesla Inc. per i nove mesi terminati a settembre. 30, 2022, erano superiori alle nostre aspettative e l’aumento della sua capacità globale sembra sulla buona strada per soddisfare la forte domanda dei suoi prodotti nel 2023″, afferma il rapporto. “Ora consideriamo il profilo di credito di Tesla in modo più favorevole perché continua a dimostrare la leadership di mercato nei veicoli elettrici (EV), con una solida efficienza di produzione che supporta forti margini EBITDA e un flusso di cassa operativo libero (FOCF) positivo sostenuto, al di sopra dei nostri fattori scatenanti al rialzo precedentemente stabiliti. “

S&P ha anche affermato che ora si aspetta che Tesla venda 2 milioni di unità nel 2023, in aumento rispetto alla sua previsione precedente di soli 1,5 milioni di unità, che potrebbe tecnicamente raggiungere nel 2022. lanci da parte delle case automobilistiche a livello globale, in particolare in Cina ed Europa”.

I dati finanziari di Tesla, incluso il flusso di cassa libero sostenibile, hanno spinto l’S&P ad aumentare il rating della casa automobilistica. “Nel 2022 e nel 2023, ci aspettavamo che Tesla avrebbe sostenuto FOCF con vendite di oltre il 10%, rispetto al nostro precedente trigger al rialzo del 2%, supportato da margini EBITDA leader del settore di circa il 20%, rispetto al nostro trigger al rialzo del 18% e ben al di sopra della nostra soglia del 10% per le case automobilistiche sopra la media”.

L’S&P si riserva il diritto di eseguire l’upgrade o il downgrade di qualsiasi azienda in qualsiasi momento e ha elencato potenziali scenari per entrambi riguardo a Tesla:

“Potremmo abbassare le nostre valutazioni se:

  • Tesla adotta una politica finanziaria più aggressiva per quanto riguarda le distribuzioni agli azionisti, la crescita delle sue operazioni di captive finance o altri segmenti di business e le acquisizioni, in modo tale che il cuscino finanziario si riduca sostanzialmente; o
  • Non può sostenere un FOCF solido a causa del rallentamento della crescita o della spesa superiore alle attese

Potremmo aumentare le nostre valutazioni se:

  • Tesla mantiene il suo vantaggio di prima mossa mentre la domanda di veicoli elettrici si espande e la concorrenza si intensifica in modo tale che la sua quota di mercato globale dei veicoli leggeri sembra probabilmente superare il 5%;
  • Sembra probabile che sosterrà il suo recente track record di flusso di cassa libero oltre il 2024′ e
  • Rimane impegnato in una politica finanziaria prudente in linea con un rating più elevato”.

L’S&P ha dichiarato che attualmente proietta Tesla a una quota di mercato di circa l’1,5% a livello globale in termini di mercato dei veicoli leggeri, che si stima sia di circa 80 milioni di auto quest’anno.

Tesla è stata aggiornata più volte dal 2019, ma fino ad oggi non è stata in grado di eliminare la categoria “spazzatura”. Il suo aggiornamento più recente prima di oggi è stato ad aprile, quando è stato spostato a BB+ in base ai risultati del primo trimestre dell’azienda che “indicavano un’esecuzione solida e le prospettive di un solido flusso di cassa libero nel 2022 a causa di interruzioni della fornitura di ammide”, ha scritto l’organizzazione in un bollettino.

Divulgazione: Joey Klender è un azionista di TSLA.

Mi piacerebbe sentirti! Se avete commenti, dubbi o domande, scrivetemi all’indirizzo joey@teslarati.com. Potete raggiungermi anche su Twitter @KlenderJoeyo se hai notizie di suggerimenti, puoi inviarci un’e-mail a tips@teslarati.com.

Tesla ottiene il rating “investment grade” su S&P dopo il forte YTD ’22






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *