Tesla aggiungerà gli annunci sul traffico radio in un futuro aggiornamento

Tesla dovrebbe aggiungere annunci sul traffico radio ai suoi veicoli

Un nuovo acronimo potrebbe essere aggiunto al playbook di Tesla: RTA, che sta per Radio Traffic Announcements.

Nell’ultimo aggiornamento software di Tesla, 2022.40.1, abbiamo scoperto un’immagine per una funzione non annunciata chiamata Annunci sul traffico radio.

La funzione sembra originariamente prevista per l’aggiornamento 2022.40, ma potrebbe essere stata rimossa per consentire ulteriore tempo per lo sviluppo.

Gli annunci sul traffico radiofonico sono utilizzati da una manciata di case automobilistiche, BMW, Mercedes e Volkswagen, solo per citarne alcune. Garantisce che il conducente riceva i rapporti sul traffico locale indipendentemente da ciò che ascolta sul sistema di intrattenimento.

Tuttavia, dato il numero di miglioramenti discussi da Tesla, l’RTA potrebbe essere molto più di un semplice traffico radio.

La funzione di per sé è utile. Se preferisci ascoltare musica, podcast o libri invece della radio locale, potresti aver riscontrato alcuni intoppi del traffico che avrebbero potuto essere evitati se avessi sentito il bollettino sul traffico. Il sistema di intrattenimento rileva quando c’è un bollettino sul traffico, silenzia l’intrattenimento e attiva l’annuncio. Se non ha alcun impatto sul tuo disco o se non vuoi ascoltarlo, la funzione viene facilmente interrotta per tornare ai tuoi brani.

Tesla potrebbe far avanzare il sistema molto ulteriormente, date alcune recenti dichiarazioni. In primo luogo, la società ha annunciato che avrebbe implementato un nuovo sistema di luci di emergenza. Emergency Safety Solutions ha creato l’Hazard Enhancement Location Protocol (HELP), che non solo cambia il modo in cui lampeggiano le luci di emergenza luminose e veloci, ma invia anche un segnale per allertare i conducenti nell’area di un veicolo disabile. Quel sistema utilizza la navigazione in auto o telefono, ma forse Tesla potrebbe anche utilizzare HELP con RTA.

In secondo luogo, Elon Musk ha riflettuto apertamente sulle comunicazioni da Tesla a Tesla, un’altra funzionalità che potrebbe essere utilizzata con RTA. All’assemblea degli azionisti di agosto, ha detto, “ci saranno dei meriti da comunicare per Tesla [with] reciprocamente”, in risposta a una domanda sull’argomento. “Questo non sarà affatto necessario per la guida completamente autonoma, ma per molto tempo la stragrande maggioranza delle auto sarà guidata manualmente, quindi il valore della comunicazione Tesla-Tesla non è così alto, tranne, forse, comunicare problemi di traffico, incidenti, buche e chiusure stradali. Una Tesla davanti a te ha visto una chiusura stradale e ricevi quell’aggiornamento in tempo reale sulla tua auto, quindi non rimani bloccato nella situazione di chiusura della strada. Queste sono le cose su cui stiamo lavorando in questo momento”.

Quando Tesla non sta creando una nuova funzionalità, sta migliorando i componenti e i programmi esistenti (l’azienda ha migliorato la cintura di sicurezza). Mentre altri produttori hanno reso disponibile RTA, HELP e la comunicazione Tesla-to-Tesla migliorerebbero ulteriormente questo già utile sistema di annunci.

Prevediamo che gli annunci sul traffico radio vengano rilasciati nel prossimo futuro, possibilmente non appena l’aggiornamento 2022.44 o 2022.48.

Uno sguardo alla fusione frontale in pezzo unico di Tesla per la Model Y

Occorrono 169 pezzi in meno e 1.600 saldature in meno; la struttura della carrozzeria Model Y prodotta da Austin è ora apparsa fuori dalla Gigafactory di Berlino. Questo primo sguardo al mondo reale potrebbe offrire una visione del futuro di Tesla. Elon Musk ha recentemente affermato che il prossimo veicolo utilizzerà le lezioni di tutti i modelli per realizzare la prossima Tesla con metà del tempo, dei costi e degli sforzi.

Musk ha mostrato la semplificazione della struttura del veicolo durante l’assemblea degli azionisti in estate. “Stiamo davvero ripensando all’intero modo in cui viene prodotta un’auto”, ha affermato Musk. Ha aggiunto che Tesla ha creato il casting più grande mai prodotto. Questi complessi getti “lo rendono più leggero, più rigido con una migliore maneggevolezza, una migliore ruvidità delle vibrazioni del rumore, una migliore tenuta contro l’acqua, è davvero migliore in ogni modo”.

“È un enorme miglioramento”, ha detto il CEO al pubblico, “Continueremo a migliorare il casting”. Tesla ha mostrato come le fusioni migliorate riducono il numero di robot per carrozzerie che lavorano sulle linee di produzione. “Anche Model 3, abbiamo circa il 30% in meno di robot utilizzati rispetto alla (nuova) Model Y.”

Stiamo dando un’occhiata da vicino ai casting più avanzati grazie al filmato dei droni per gentile concessione di Tobias Lindh. Ha pubblicato un video (sotto) sul suo canale YouTube di Giga Berlin. Il suo drone riprende ampi riprese del cortile fuori dalla fabbrica con diverse Model Y. Ma mentre si muove attraverso il cortile, ingrandisce la Model Ys con il casting frontale. È interessante perché i modelli precedenti sono accanto alla nuova versione con il nuovo frontale.

Video della fusione frontale del modello Y

Questo avanzamento nel processo conferma ciò che Musk ha discusso nella chiamata sugli utili del terzo trimestre con gli investitori. Ha detto che il prossimo veicolo “ovviamente, prenderemo tutto ciò che abbiamo imparato da S, 3, X, Y, Cybertruck e Semi e lo faremo avanzare su quella piattaforma”. Ma, ha continuato, “siamo su un obiettivo 2 per 1″, il che significa che gli ingegneri stanno lavorando a un piano per costruire due veicoli con lo stesso sforzo necessario per mettere insieme un Modello 3. Musk ha detto agli investitori durante il gli utili del terzo trimestre chiamano “siamo il doppio della produzione. E crediamo che questo possa essere fatto”.

La colata Model Y è la prova tangibile di rendere il processo più efficace. Con il team di ingegneri Tesla incaricato di trovare più efficienze, il piano 2 per 1 potrebbe essere realizzato prima di quanto pensiamo.

Tesla ottiene una corsia dedicata al confine

Elon Musk ha affermato che “almeno 10 o 12 Gigafactory” saranno in grado di produrre da 1,5 a 2 milioni di veicoli ciascuna, ovvero circa 20 milioni di veicoli all’anno. Attualmente ci sono cinque Gigafactory in tutto il mondo, di cui tre negli Stati Uniti. Sembra che Tesla stia intensificando gli sforzi per costruire altre due Gigafactory in Nord America dopo l’avvistamento di Musk in Messico e un’altra apertura di lavoro in Canada.

I media di Nuevo León, in Messico, hanno diffuso foto di Musk con un funzionario statale e la moglie del governatore dello stato. lo stato confina con il Texas; a giugno ha fornito ai fornitori Tesla la propria corsia al confine. Un gesto evidente che Nuevo Leon accoglie Tesla a braccia aperte.

È una posizione ovvia per l’azienda, con almeno sei fornitori che lavorano nello stato. Il ministro dell’Economia del Nuevo Leon, ha detto Ivan Rivas Bloomberg che dal 5 al 7 percento degli investimenti nello stato proverrebbero dal settore dei veicoli elettrici nel 2022.

Lo stato è pro-business e ha la popolazione per sostenere una vasta struttura. Più di 5 milioni di persone si trovano nello stato, di cui quasi 1,5 milioni nella città più grande dello stato, Monterrey. È anche una delle popolazioni più istruite del Messico.

Il governatore di Nuevo León, Samuel García Sepúlveda, e molti altri alti funzionari statali hanno visitato la Tesla Gigafactory in Texas ad aprile. “Siamo venuti a sostenere questo accordo, secondo cui tutto l’assemblaggio, i prodotti e tutte le esportazioni di auto prodotte in California e in Texas (da Tesla) attraverseranno il ponte della Colombia”, ha detto ai giornalisti.

Nel frattempo, un altro lavoro entusiasmante è apparso sulla pagina delle carriere di Tesla in Quebec, Canada. Nella stessa riunione degli azionisti in cui Musk ha affermato di volere da 10 a 12 Gigafactory in più, ha chiesto alla folla dove avrebbero dovuto trovarsi. “Abbiamo molto Canada”, ha detto, e “sono mezzo canadese, quindi forse dovrei?”

Sembra che gli sforzi di reclutamento di Tesla stiano aumentando in Quebec. A settembre, l’azienda ha inserito una posizione di reclutatore a Montreal e ora un posto di coordinatore del reclutamento a Laval. I dettagli del lavoro indicano che il candidato prescelto lavorerà a stretto contatto con reclutatori ad alto volume in un’organizzazione frenetica.

Durante l’estate, c’era una speculazione dilagante che il grande nord bianco avrebbe ottenuto una Gigafactory. È stato rivelato che Tesla ha incontrato il governo canadese quattro volte in sei mesi. Il ministro canadese dell’Innovazione, della Scienza e dell’Industria, François-Philippe Champagne, ha dichiarato che il Paese sta intensificando gli sforzi per diventare una centrale elettrica per i veicoli elettrici. Di recente gli è stato chiesto delle voci su Telsa e ha detto: “rimani sintonizzato”.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *