Revisione genetica settimanale: affrontare il caldo: l’impatto sulla fertilità del toro

CON la maggior parte delle vendite di tori ora completate negli stati orientali, i prossimi mesi vedranno l’inizio dell’adesione per quelle mandrie focalizzate sul parto primaverile.

L’unione non è affatto un periodo facile né per le femmine né per i tori, in particolare in periodi controllati in cui ci si aspetta che i tori lavorino e raggiungano i concepimenti attraverso i loro gruppi di unione.

La temperatura diurna è stata a lungo riconosciuta come un problema per la fertilità dei tori, che ha un impatto sullo sviluppo degli spermatozoi e su altri problemi come la volontà di lavorare e cercare le mucche per unirsi.

Un documento di ricerca recentemente pubblicato da Giacobbe Netherton, Benjamin Robinson, Rachel Ogle & Marco Baker dell’Università di Newcastle, insieme a Allan Gunn dal NSW DPI e veterinario del bestiame e praticante di intelligenza artificiale Ced Wise di Alton Downs a Qld ha evidenziato l’impatto che la temperatura può avere sulla qualità dello sperma di tori di 11 razze diverse.

Il progetto ha condotto una serie di test sulla qualità dello sperma tra 79 tori, che rappresentano 11 razze diverse.

I tori erano stati tutti sottoposti a un Bull Breeding Soundness Examination (BBSE) e potevano acclimatarsi vicino a Rockhampton prima dell’inizio del processo. Lo sperma è stato raccolto e analizzato per determinare l’impatto che la temperatura e l’umidità possono aver avuto sulla qualità dello sperma.

I risultati pubblicati dal team dimostrano una chiara variazione stagionale nella qualità dello sperma per questi tori. Uno dei risultati straordinari ha evidenziato la variabilità che si può sperimentare tra gli stessi rialzisti. Alcuni tori che hanno raggiunto un alto livello di qualità dello sperma – raggiungendo un tasso di passaggio del 90% in inverno, sono scesi al 50% o meno in estate.

Osservando più da vicino questi risultati, i dati sono stati studiati per determinare se esiste una relazione tra temperatura da sola o temperatura e umidità e persino una maggiore durata del giorno su questo aumento del tasso di guasto estivo.

Fonte: Netherton, JK, Robinson, BR, Ogle, RA et al. La variazione stagionale nella qualità dello sperma di toro dimostra che ci sono tori sensibili al calore e tolleranti al calore. Rep. Sci. 12, 15322 (2022). https://doi.org/10.1038/s41598-022-17708-9

Fonte: Netherton, JK, Robinson, BR, Ogle, RA et al. La variazione stagionale nella qualità dello sperma di toro dimostra che ci sono tori sensibili al calore e tolleranti al calore. Rep. Sci. 12, 15322 (2022). https://doi.org/10.1038/s41598-022-17708-9

Come dimostrano chiaramente queste tabelle, l’impatto dell’aumento della temperatura sui tassi di fallimento dei tori è chiaro. Tuttavia, il progetto ha anche cercato di vedere se c’era un effetto razza alla base dei risultati che venivano registrati.

Clicca sull’immagine per ingrandirla.

I risultati mostrano che tra le razze c’era una variazione simile tra i tori a parte Belmont Reds, Boran e Wagyu. Tuttavia, in questo studio c’era solo un piccolo numero di tori Belmont e Boran. Il Wagyu che aveva scarsi risultati (cerchiato) aveva avuto la febbre e dopo 70 giorni la qualità dello sperma di questo toro era tornata alla normalità. Si noti l’andamento del bilanciamento dei tori Wagyu testati, nell’ultima colonna a destra.

Due tipi di tori

Sebbene questi risultati siano utili, una delle informazioni più preziose della ricerca è stata l’identificazione di due tipi di tori. I primi sono tori sensibili al calore, che mostrano variazioni significative nella qualità dello sperma nel corso dell’anno in linea con le fluttuazioni della temperatura. L’altro tipo di toro è un toro tollerante al caldo che ha mostrato una qualità dello sperma più costante durante tutto l’anno.

Questo può essere visto nella tabella sottostante che rappresenta due tori Droughtmaster. Nel corso di diversi mesi, entrambi sono stati raccolti e la loro qualità dello sperma è stata analizzata. La linea rossa rappresenta un toro sensibile al calore rispetto a un toro tollerante al calore in verde.

Fonte: Netherton, JK, Robinson, BR, Ogle, RA et al. La variazione stagionale nella qualità dello sperma di toro dimostra che ci sono tori sensibili al calore e tolleranti al calore. Rep. Sci. 12, 15322 (2022). https://doi.org/10.1038/s41598-022-17708-9

Utilizzando questi risultati è possibile incorporare alcune lezioni nella selezione dei tori.

La ricerca ha identificato che la qualità dello sperma del toro (come percentuale del normale) è correlata alla temperatura che si è verificata 17-19 giorni prima.

La qualità inizia a diminuire notevolmente quando le temperature superano i 280C, e quello quando le temperature hanno raggiunto 340C, solo un terzo dei tori nel percorso aveva superato la valutazione del seme.

Da un punto di vista pratico, il progetto ha scoperto che per i tori termosensibili, con una storia di temperatura 17 giorni prima di circa 31°C, il 40% dei campioni di sperma raccolti fallirà e una volta che la temperatura supera i 34°C, il tasso di fallimento supererà 63 pz.

Fonte: Netherton, JK, Robinson, BR, Ogle, RA et al. La variazione stagionale nella qualità dello sperma di toro dimostra che ci sono tori sensibili al calore e tolleranti al calore. Rep. Sci. 12, 15322 (2022). https://doi.org/10.1038/s41598-022-17708-9

Con queste prove in mente, i produttori che stanno pianificando di condurre BBSE sul loro team di tori dovrebbero considerare i tempi e le temperature precedenti a cui sono stati sottoposti i loro tori.

Un BBSE condotto 17-40 giorni dopo un evento di calore su 360C consentirebbe ai tori considerati sensibili al calore di essere identificati e rimossi più chiaramente dal gruppo di allevamento. Gli autori dello studio suggeriscono che ciò aiuterebbe a identificare circa l’80% dei tori che hanno lo sperma colpito dal calore e che hanno meno probabilità di raggiungere concezioni di successo nel periodo di adesione.

Alastair Rayner è il preside di RaynerAg, un servizio di consulenza agricola con sede nel NSW. RaynerAg è affiliata con BJA Stock & Station Agents. Elenca e vende regolarmente bestiame per i clienti, oltre a partecipare alle vendite di tori per supportare gli acquisti dei clienti. Alastair fornisce selezioni e classificazioni pre-vendita per i produttori di semi nel NSW, Qld e Victoria. Può essere contattato qui o tramite il suo sito web www.raynerag.com.au

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *