Prima volta alla guida del re dei veicoli elettrici

  • Ho guidato una Tesla per la prima volta e sono rimasto colpito dal marchio tanto pubblicizzato.
  • Gli interni eleganti, l’accelerazione rapida e le caratteristiche tecnologiche innovative della Model Y la contraddistinguono.
  • Ma il suo touchscreen sovradimensionato e la mancanza di pulsanti fisici non sono per tutti.

Tesla ha creato e domina il fiorente mercato dei veicoli elettrici. Ma le auto popolari dell’azienda possono resistere a una raffica di concorrenti di titani come Ford, General Motors e Volkswagen?

Questa è la grande domanda a cui ho cercato di rispondere quando mi sono messo al volante di un nuovo SUV Tesla Model Y all’inizio di questo mese. Dopo aver testato più di una dozzina di corse a batteria nell’ultimo anno, ma mai realizzata da Elon Musk, mi sono chiesto se le Tesla possano essere all’altezza del clamore o meno. In altre parole: i fanatici sostenitori dell’azienda hanno ragione o le sue auto non sono niente di speciale?

Ho preso in prestito la Tesla di un amico per scoprirlo da solo. (L’azienda non offre prestiti alla stampa, quindi i giornalisti devono essere creativi.)

Innanzitutto, le basi

Il SUV elettrico Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



La Model Y è il piccolo SUV di Tesla e il suo prodotto più popolare. Ha un prezzo di partenza di $ 65.990 e due motori che forniscono la trazione integrale. Una versione Performance che sacrifica una certa gamma per una maggiore rapidità è disponibile per $ 4.000 in più, ma il modello base è molto sportivo.

Tesla non ha concessionarie e vende invece le sue auto online, direttamente al consumatore. Gli acquirenti possono ricevere la consegna presso una sede Tesla o far spedire il proprio veicolo a casa.

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



Ciò che si distingue: tecnologia all’avanguardia, guida sportiva e ricarica senza sforzo

Entra in una Tesla e troverai un interno piacevolmente ordinato, privo di pulsanti, prese d’aria e indicatori convenzionali. Il design elegante della cabina e le finiture in legno sobrie evocano più un negozio Apple che un’automobile.

Questo look minimalista è reso possibile da un ampio touchscreen che controlla praticamente tutte le funzioni importanti del veicolo oltre a fermarsi, andare e girare. Questo centro di comando contiene le serrature delle porte, le impostazioni dell’aria condizionata, il tachimetro e il sistema di navigazione. È anche ricco di funzionalità fuori dagli schemi come giochi, un cuscino whoopee digitale e Netflix, che possono aiutare i proprietari a passare il tempo durante la ricarica.

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



Il display è super reattivo a tocchi e scorrimenti e presenta una grafica nitida. Inoltre, Tesla aggiunge regolarmente nuove funzionalità tramite aggiornamenti software, rendendo l’abitacolo della Model Y un paradiso per i secchioni della tecnologia.

C’è molto spazio per distendersi sia nei sedili anteriori che in quelli posteriori grazie a un pavimento totalmente piatto e un tetto di vetro alto. E la Model Y offre tonnellate di spazio di carico, incluso un generoso bagagliaio nella parte anteriore e un’area di stivaggio sotto il pavimento nella parte posteriore, che non troverai in tutti i veicoli elettrici.

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



Nonostante non sia il modello Performance, il Model YI campionato ha accelerato in modo sorprendentemente rapido, sfrecciando in avanti ad ogni spinta del pedale dell’acceleratore allo stesso modo degli altri veicoli elettrici ad alta potenza. E si comportava più come un’auto sportiva che come un SUV pesante, offrendo uno sterzo rapido e preciso che mi ha permesso di indicare esattamente dove volevo andare.

L’avanzata funzione di pilota automatico di Tesla ha mantenuto con sicurezza il SUV centrato nella sua corsia e ha seguito il flusso del traffico. Sebbene il sistema non sia autonomo, potrebbe essere utile per lunghi periodi in autostrada.

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



Ricaricare dopo una lunga giornata che ha esaurito l’autonomia di 330 miglia della Y è facile come una torta. Dopo aver caricato una carta di credito nell’app Tesla, si accede semplicemente a una delle 1.500 posizioni Supercharger del paese e si collega.

L’utilizzo delle esclusive stazioni di ricarica rapida di Tesla è straordinariamente semplice rispetto al processo spesso goffo di riempire un non-Tesla a una presa pubblica.

Cosa non va: controlli troppo complicati e una corsa accidentata

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



Per quanto la Model Y sia il sogno di un amante della tecnologia, potrebbe rivelarsi più di un incubo per i meno esperti di tecnologia.

Funzioni di base come l’apertura del vano portaoggetti, la modifica della velocità del tergicristallo e la direzione delle prese d’aria richiedono l’utilizzo del touchscreen, che non è solo scomodo ma anche fastidioso durante la guida. Non ho potuto fare a meno di considerare come qualcuno come mia madre, che ha bisogno di aiuto per usare il DVR e rabbrividisce al pensiero di navigare in qualche nuova app, potrebbe essere sopraffatto da un’esperienza di guida completamente digitalizzata.

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



Inoltre, la Model Y è priva di Apple CarPlay e Android Auto.

Mentre la sospensione rigida della Y aiuta l’agilità, non isola bene i passeggeri da strade accidentate. Ho anche notato molto vento e rumore della strada sopra i 60 mph.

Le nostre impressioni: un’ottima scelta, ma non l’unica opzione

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



A quanto pare, i fan di Tesla hanno ragione. La Model Y ha molto da offrire in quanto è ricca di tecnologia abbagliante, guida meglio della maggior parte dei SUV, garantisce l’accesso alla comoda rete di ricarica di Tesla e generalmente si sente diversa dalle altre auto.

Ma non è privo di difetti. Oltre a ciò che ho notato, problemi ampiamente segnalati come la qualità costruttiva incoerente e la difficoltà con le riparazioni sono considerazioni importanti, ma non l’ho sperimentato in prima persona.

La Tesla Model Y.

La Tesla Model Y.

Tim Levin/Insider



La Model Y è un’ottima scelta per molti acquirenti, ma Tesla non è più l’unico gioco in città. Gli EV-curiosi hanno opzioni più attraenti che mai poiché giocatori come Audi, Rivian e BMW si accumulano nello spazio EV. E la concorrenza diventa ogni giorno più aspra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *