Perché questi EA credono di meritare un grande aumento e colpiranno se non lo ottengono

Gli assistenti educativi (EA) affermano di essere pronti a scioperare se il governo dell’Ontario non è disposto a dare loro un grande aumento di stipendio in questo round di negoziati in corso.

“Molti dei miei colleghi hanno un secondo lavoro”, ha affermato Sherrie-Lee Price, EA presso la Clarke Road Secondary School di Londra, Ontario. “Se questa volta non otteniamo un accordo equo, cercherò anche un secondo lavoro”.

Gli EA sono tra i 55.000 lavoratori scolastici dell’Ontario della Canadian Union of Public Employees (CUPE) che questa settimana hanno votato con il 96,5% a favore di uno sciopero. Altri lavoratori includono il personale della biblioteca e dell’ufficio, educatori della prima infanzia e custodi. Tutti i contratti di istruzione dell’Ontario sono scaduti il ​​18 agosto 31.

I bambini si stanno perdendo perché non possiamo mantenere il personale e non possiamo mantenere il personale perché non veniamo retribuiti in modo equo.– Sherrie-Lee Price, assistente educativa a Londra, Ont.

In media, i lavoratori dell’istruzione in prima linea dell’Ontario guadagnano $ 39.000 all’anno.

Giovedì il sindacato è tornato al tavolo delle trattative con la provincia.

“Siamo più spesso a corto di personale e facciamo il lavoro di due o tre persone in un giorno”, ha affermato Price, che ha lavorato come EA per 14 anni. “Ho visto l’escalation dei comportamenti e della violenza in classe con meno supporto in atto”.

Price ha lavorato come EA per 14 anni. (Inviato da Sherrie-Lee Price)

CUPE chiede al governo un aumento del salario orario di $ 3,25 per tutti i lavoratori.

“Entro 10 anni, siamo rimasti indietro rispetto al salario dignitoso”, ha affermato Price.

Il governo ha offerto aumenti del due per cento all’anno per i lavoratori che guadagnano meno di $ 40.000 e dell’1,25 per cento per tutti gli altri, mentre CUPE sta cercando aumenti annuali dell’11,7 per cento.

“Mentre CUPE avanza verso uno sciopero che ferisce i bambini e sconvolge le famiglie – lasciando dietro di sé un’offerta ragionevole che protegge anche i benefici e il piano pensionistico più generosi del paese – continueremo a rimanere al tavolo per assicurarci che i bambini rimangano in classe senza interruzione fino a giugno”, ha dichiarato il Lecce questa settimana in una dichiarazione alla CBC Toronto.

Il sindacato ha affermato che l’offerta del governo ammonta a 800 dollari in più all’anno per il lavoratore medio.

“I lavoratori dell’istruzione in Ontario hanno avuto la loro quota limitata per la maggior parte di un decennio, quindi, data l’inflazione, ciò equivale a un taglio dell’11% negli ultimi 10 anni”. Larry Savage, professore di studi sul lavoro alla Brock University, ha detto a CBC News questa settimana.

“Quindi davvero, questo giro di contrattazioni è un giro di recupero.”

Il governo ha notato che CUPE chiede anche cinque giorni retribuiti aggiuntivi prima dell’inizio dell’anno scolastico, 30 minuti di preparazione retribuita ogni giorno e un aumento della retribuzione degli straordinari da un moltiplicatore di 1,5 a 2.

Il ministro dell’Istruzione dell’Ontario Stephen Lecce, mostrato in una foto d’archivio, afferma che la provincia “continuerà a rimanere al tavolo per assicurarsi che i bambini rimangano in classe senza interruzioni fino a giugno”. (Evan Mitsui/CBC)

Gli EA devono far fronte a esigenze più complesse, carenza di personale

Gli EA aiutano gli studenti in tutto, dall’igiene personale, all’alimentazione e alla fisioterapia. Hanno anche il compito di aiutare gli insegnanti quando uno studente interrompe il resto della classe.

“A volte sto aiutando gli studenti che sono in crisi”, ha detto Price. “Mi viene chiesto di entrare nelle aule in crisi e di aiutare il loro personale perché è a corto di personale.

“Dobbiamo fare la scelta tra aiutare lo studente con la cura personale o il pranzo, o fare il suo fisioterapista”, ha detto.

“Gli EA vengono feriti più volte durante il giorno, vengono morsi, colpiti, pizzicati, sputati, presi a pugni, oggetti lanciati loro più volte durante il giorno”, ha affermato Melissa Reis, EA presso la Forest Park Public School di St. Tommaso.

Reis è una EA da 16 anni e ha detto che non vuole colpire.

“Voglio essere in classe. Voglio stare con i miei studenti. Mi portano gioia, ma sfortunatamente quella gioia non riempie il mio conto in banca o paga i miei conti”.

Prima che uno sciopero possa avvenire, il sindacato dovrebbe chiedere al conciliatore di emettere un rapporto “no board”, il che significa che non è possibile raggiungere un accordo. Una volta emesso tale rapporto, il sindacato sarebbe in una posizione di sciopero legale 17 giorni dopo e deve dare un preavviso di cinque giorni per qualsiasi azione lavorativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *