Nessun insegnante crede che Rishi Sunak trasformerà l’istruzione

I primi giorni in carica di Rishi Sunak ricorderanno a tutti gli insegnanti l’inizio di un nuovo periodo scolastico. Tutto è ancora pulito e ordinato, le persone con cui lavori (sia adulti che giovani) sono rinfrescate e desiderose di compiacere, e l’agenda è tua. Nel caso di Sunak, ha messo l’istruzione in primo piano e al centro, affermando che l’istruzione è il “proiettile d’argento nelle politiche pubbliche” che metterà la Gran Bretagna sulla strada della prosperità durante l’estate. Ma proprio come l’ingenuo insegnante in prima fila nella classe stanca, le affermazioni del nuovo Primo Ministro suoneranno vuote. Dopo più di un decennio di promesse dei Tory non mantenute e sei segretarie dell’istruzione in 14 mesi, il personale, gli studenti e i genitori non hanno voglia di parole inutili.

Una spinta conservatrice su competenze e istruzione non è una novità. È stato solo l’anno scorso (anche se sembra molto più lungo) che Johnson ha promesso di investire in “abilità, abilità, abilità” alla conferenza del partito del 2021, collegandolo alla ripresa economica britannica post-Brexit. È lo stesso punto di vista del manifesto Tory del 2019, che ha dichiarato l’istruzione “la cosa più importante… per liberare il potenziale del Regno Unito”. Nel 2017, la strategia industriale di Theresa May prometteva investimenti nell’istruzione tecnica per i “lavori del futuro ben pagati e altamente qualificati”, che era quasi esattamente ciò che Michael Gove aveva affermato nel 2014, è praticamente indistinguibile dal manifesto conservatore nel 2010 .

Con tutti questi tributi pagati all’importanza dell’istruzione, saresti perdonato se pensi che i Tory abbiano trascorso gli ultimi 12 anni a mantenere le loro parole investendo giudiziosamente nelle scuole e nelle abilità. Invece, e direttamente come risultato di sottoinvestimenti per successivi successivi, abbiamo assistito a un crollo del finanziamento pro-allievo nel settore statale; le scuole stanno crollando davanti ai nostri occhi; il settore della prima infanzia a lungo trascurato sta affrontando una crisi di personale, per non parlare dei disastrosi dati sul reclutamento degli insegnanti nelle scuole; gli studenti stanno ancora vacillando per le scosse di assestamento della pandemia che ha colpito più duramente i più svantaggiati; e il finanziamento di recupero del Regno Unito è stato pietoso, con gran parte di esso destinato a un programma di insegnamento peggiore che inutile. Non sorprende che i sindacati si stiano mobilitando per il più grande sciopero degli insegnanti in una generazione.

C’è qualcosa di profondamente tragico nell’ascoltare idee promettenti (anche se vaghe) e sapere che non porteranno mai a nulla. Aumenti di fondi per i primi anni e un “diploma di maturità britannico” sarebbero entrambi passi nella giusta direzione, ma richiederebbero investimenti e burocrazia su una scala tale da indignare la destra Tory, incluso lo stesso Sunak, con appena due anni tra oggi e l’ultimo possibile data per le elezioni generali.

Altar rimane vincolato dal problema fondamentale dei conservatori con la politica dell’istruzione: ci vuole molto più di un ciclo elettorale perché un ritorno sull’investimento diventi evidente. Se il governo avesse messo insieme un pacchetto di riforme significativo prima di silurare le proprie speranze elettorali con una serie di scandali, forse non avrebbero affrontato la doppia sfida sia delle richieste urgenti di finanziamento che dei costosi progetti a lungo termine. Così com’è, però, non hanno né il capitale politico né la capacità di spesa per far fronte a nessuno dei due. Come ti dirà ogni insegnante, è il loro tempo che stanno sprecando.

Seleziona e inserisci il tuo indirizzo email

chiamata mattutina



Guida rapida ed essenziale alla politica interna e globale del team politico del New Statesman.

L’incidente



Una newsletter settimanale di aiuto per mettere insieme i pezzi del rallentamento economico globale.

Rassegna mondiale



La newsletter sugli affari globali del New Statesman, ogni lunedì e venerdì.

Il New Statesman Daily



Il meglio del New Statesman, consegnato nella tua casella di posta ogni mattina nei giorni feriali.

Tempi verdi



L’e-mail settimanale sull’ambiente del New Statesman sulla politica, gli affari e la cultura delle crisi climatiche e della natura – nella tua casella di posta ogni giovedì.

La culturaModifica



La nostra newsletter settimanale sulla cultura – dai libri e dall’arte alla cultura pop e ai meme – inviata ogni venerdì.

Highlight settimanali



Un riepilogo settimanale di alcuni dei migliori articoli presenti nell’ultimo numero del New Statesman, inviato ogni sabato.

Idee e lettere



Una newsletter che mostra i migliori scritti della sezione idee e dell’archivio NS, che copre idee politiche, filosofia, critica e storia intellettuale, inviata ogni mercoledì.

Eventi e Offerte



Iscriviti per ricevere informazioni su eventi NS, offerte di abbonamento e aggiornamenti sui prodotti.






  • Amministrazione/Ufficio
  • Arti e Cultura
  • Membro di bordo
  • Servizi aziendali/aziendali
  • Cliente/Servizio Clienti
  • Comunicazioni
  • Edilizia, Lavori, Ingegneria
  • Istruzione, curriculum e insegnamento
  • Ambiente, conservazione e NRM
  • Gestione e manutenzione di strutture/terreni
  • Gestione finanziaria
  • Salute – Gestione medica e infermieristica
  • Risorse Umane, Formazione e Sviluppo Organizzativo
  • Tecnologia dell’informazione e della comunicazione
  • Servizi Informativi, Statistiche, Registri, Archivi
  • Gestione delle infrastrutture – Trasporti, Utilities
  • Ufficiali legali e praticanti
  • Bibliotecari e gestione delle biblioteche
  • Gestione
  • marketing
  • Gestione del rischio per la SSL
  • Gestione delle operazioni
  • Pianificazione, politica, strategia
  • Stampa, Design, Editoria, Web
  • Progetti, programmi e consulenti
  • Proprietà, patrimonio e gestione della flotta
  • Pubbliche relazioni e media
  • Acquisti e Appalti
  • Gestione della qualità
  • Scienza e ricerca tecnica e sviluppo
  • Sicurezza e forze dell’ordine
  • L’erogazione dei servizi
  • sport e ricreazione
  • Viaggi, alloggi, turismo
  • Benessere, Comunità/Servizi Sociali




[See also: Education is the cornerstone of a strong economy]

Contenuti dai nostri partner

Pazienti e medici possono lavorare insieme per una salute migliore

In che modo il Community Hub di Abu Dhabi stimolerà la prossima generazione di talenti dei media

Bruciare combustibili fossili sta causando una crisi sanitaria globale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *