Martedì 25 ottobre 2022 | Notizie sulla salute del Kaiser

Sintomi Covid a cui prestare attenzione: naso che cola, mal di testa, tosse, mal di gola

I sintomi predominanti del covid sono cambiati dall’inizio della pandemia, affermano i ricercatori. Il virus ora si manifesta più comunemente con mal di gola, naso che cola, tosse persistente e mal di testa. I pazienti vaccinati e non vaccinati presentano segni simili, sebbene possano classificarsi in modo diverso tra i gruppi.

The Hill: i principali sintomi di COVID sono cambiati, la ricerca mostra

Dall’inizio della pandemia di COVID-19, i pazienti hanno riportato dozzine di sintomi diversi, che vanno dai sintomi del raffreddore e dell’influenza a quelli più unici, inclusa la “lingua COVID”. Ma come tutti i virus, i sintomi primari associati al COVID sono cambiati e possono variare in base al tuo stato di vaccinazione, secondo un nuovo elenco pubblicato la scorsa settimana. (Bink e Nextstar, 23/10)

Miami Herald: i sintomi COVID più comuni sono cambiati, afferma lo studio. Ecco cosa sono

Secondo la ricerca, quattro dei cinque principali sintomi di COVID-19 erano gli stessi per i partecipanti che hanno ricevuto due dosi di vaccino, una dose di vaccino e quelli non vaccinati. Questi sintomi erano mal di testa, tosse persistente, mal di gola e naso che cola. Tuttavia, lo studio ha rilevato che i sintomi principali differivano nel modo in cui si classificavano per ciascun gruppo di vaccinazione. Inoltre, ogni gruppo ha segnalato un diverso sintomo COVID-19 che è entrato tra i primi cinque. (Marnino, 24/10)

Vengono studiati l’uso e il genere delle statine —

CIDRAP: le statine possono ridurre il rischio di morte e la gravità del COVID-19

I farmaci comunemente usati per abbassare il colesterolo chiamati statine possono ridurre il rischio di morte e la gravità della malattia COVID-19, secondo un nuovo studio su oltre 38.000 pazienti presentato alla riunione annuale di Anesthesiology. (24/10)

The Wall Street Journal: gli uomini sono morti di Covid-19 a un tasso molto più alto rispetto alle donne durante il primo anno di pandemia

Gli uomini sono morti per complicazioni dovute al Covid-19 a un tasso più elevato rispetto alle donne nelle zone rurali e urbane degli Stati Uniti durante il primo anno della pandemia, secondo un nuovo rapporto federale. Il rapporto, pubblicato martedì dal National Center for Health Statistics, ha esaminato i decessi di Covid-19 per sesso e fascia di età per il 2020, quando il virus è diventato la terza causa di morte negli Stati Uniti e prima che i vaccini contro di esso diventassero ampiamente disponibili. (Ansari e Calfas, 25/10)

Altro sulla diffusione del covid —

NPR: ecco perché una variante SARS-CoV-2 regna ancora suprema

“SARS-CoV-2 sta continuando ad evolversi in modo estremamente rapido”, afferma Trevor Bedford, un biologo computazionale che studia l’evoluzione dei virus al Fred Hutchinson Cancer Center di Seattle. “Non ci sono prove che l’evoluzione stia rallentando”. Invece, i cambiamenti evolutivi più consequenziali sono rimasti confinati alla famiglia degli omicron, piuttosto che apparire in varianti completamente nuove. (Stein, 25/10)

Bloomberg: gli effetti cardiaci del Covid: le infezioni aumentano la coagulazione, i rischi di morte in un ampio studio

Covid-19 a qualsiasi livello di gravità è legato a un aumentato rischio di pericolosi coaguli di sangue che iniziano nelle vene dei pazienti e viaggiano verso il cuore, i polmoni e altre parti del corpo, secondo uno studio del Regno Unito che evidenzia il ruolo della pandemia nella guida aumento dei tassi di malattie cardiovascolari. (Gale, 24/10)

L’Atlantico: il lavaggio delle mani è ancora importante nella pandemia di COVID-19?

Già nei primi, vorticosi giorni della pandemia, le superfici erano la cosa di cui preoccuparsi. La saggezza scientifica prevalente era che il coronavirus si diffondesse principalmente attraverso grandi goccioline, che cadevano su superfici, che poi toccavamo con le mani, con le quali poi ci toccavamo il viso. (Poppa, 24/10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *