La più grande bomba nel rapporto sugli utili di Tesla

Il mercato non è stato particolarmente soddisfatto di Tesla (TSLA -1,49%) rapporto sugli utili del terzo trimestre 2022, pubblicato la scorsa settimana. L’azienda ha continuato a crescere, ma i margini sono diminuiti ei risultati non hanno soddisfatto le aspettative degli analisti. Questa situazione porta generalmente a un calo del prezzo delle azioni.

Ciò che è emerso nel rapporto è stata una lunga discussione sull’inventario di Tesla e su come cambierà le pratiche di consegna in futuro. La direzione ha riconosciuto di aver affrettato le consegne alla fine del trimestre per massimizzare le entrate e gli utili, il che ha nascosto parte della costruzione dell’inventario durante il trimestre. Poiché ciò cambierà in futuro, stanno emergendo alcune bandiere rosse.

Tesla che guida su una strada con tempo nevoso.

Fonte immagine: Tesla.

Un rapporto sugli utili pieno di bandiere rosse

La scorsa settimana, ho evidenziato che le sfide dell’inventario sono una cosa che gli investitori devono tenere d’occhio fuori per questa stagione di guadagni. L’aumento delle scorte e il calo dei margini potrebbero indicare problemi, in particolare per le aziende manifatturiere. Ho notato tre bandiere rosse nel rapporto sugli utili di Tesla, tutte relative all’inventario.

  • Prima bandiera rossa: Le scorte di Tesla stanno aumentando rapidamente. Era $ 10,3 miliardi nel terzo trimestre del 2022, rispetto a $ 8,1 miliardi di un trimestre fa e $ 5,2 miliardi di un anno fa.
  • Seconda bandiera rossa: Il margine lordo di Tesla è sceso dal 30,5% di un anno fa al 27,9% nel terzo trimestre del 2022. I margini in calo indicano che le aziende non hanno potere di determinazione dei prezzi e, se combinati con l’aumento delle scorte, è un potenziale problema per l’intera industria automobilistica .
  • Terza bandiera rossa: Tesla ha ammesso apertamente di aver gestito il bilancio in base ai risultati trimestrali e smetterà di farlo, dicendo esplicitamente agli investitori che di conseguenza le scorte aumenteranno notevolmente.

In isolamento, non vale la pena preoccuparsi di nessuna di queste tendenze. Ma insieme sono una preoccupazione per un’azienda manifatturiera. E se una recessione è davvero all’orizzonte, le condizioni potrebbero peggiorare molto prima di migliorare.

La saga dell’inventario di Tesla

Si ipotizza da tempo che Tesla abbia giocato con l’inventario per far sembrare i suoi numeri buoni ogni trimestre. Ma questo rapporto sugli utili ha delineato fino a che punto l’azienda si impegna a fornire la maggior quantità di inventario possibile proprio prima della fine del trimestre. Ciò significa che Tesla ha gestito il suo bilancio in modo che appaia artificialmente migliore a fine trimestre rispetto a qualsiasi altro punto del trimestre.

Il CFO Zachary Kirkhorn ha dichiarato durante la teleconferenza trimestrale, “circa due terzi delle consegne del terzo trimestre sono avvenute a settembre e un terzo nelle ultime due settimane”.

Per metterlo in prospettiva, ciò significa che nelle ultime due settimane del trimestre sono stati generati 7,2 miliardi di dollari di entrate. Supponendo che consegne, entrate e pagamenti in contanti per i prodotti siano avvenuti contemporaneamente, Tesla aveva quasi 13,9 miliardi di dollari in contanti a settembre. 23, 2022, in contrasto con i 21,1 miliardi di dollari in contanti riportati il ​​2 settembre. 20, 2022. La liquidità alla fine di agosto potrebbe essere stata inferiore a $ 10 miliardi, in base alla quantità di inventario che sarebbe stato accumulato.

Che impatto avrà sul bilancio un livellamento delle consegne? La figura seguente era nella lettera sugli utili del terzo trimestre 2022 e, sebbene non abbia una scala sull’asse y, possiamo dedurre che Tesla avrà un livello di inventario più elevato in futuro rispetto a oggi.

Grafica dei veicoli Tesla in transito.

Fonte immagine: Tesla.

Indipendentemente da come la guardi, Tesla sta dicendo agli investitori che avrà scorte segnalate più elevate alla fine del trimestre nei trimestri futuri. Ciò probabilmente significa meno liquidità in bilancio, che è sempre stato uno dei punti di forza per le azioni Tesla.

Perché l’inventario potrebbe essere motivo di preoccupazione

Ci sono tre ragioni principali per preoccuparsi dell’inventario di qualsiasi azienda:

  1. L’aumento dell’inventario estrae risorse da altre parti dell’azienda. Impatto potenziale: meno contanti.
  2. L’aumento delle scorte può indicare che la domanda non corrisponde all’offerta e potrebbe essere necessario uno sconto per spostare l’inventario attraverso la catena di approvvigionamento. Impatto potenziale: margini inferiori.
  3. Tesla prevede ancora una crescita di circa il 50% all’anno, ma l’aumento delle scorte e i margini in calo indicano che potrebbe non esserci la domanda per quel tipo di crescita da parte dei consumatori. Impatto potenziale: crescita più lenta.

Vediamo già il n. 1 e n. 2 accade oggi e Tesla ci dice che l’inventario continuerà ad aumentare. Se i margini continuano a diminuire, ciò potrebbe significare che non solo i profitti, ma anche la crescita sono le prossime scarpe a scendere.

Tesla ha beneficiato della lenta adozione da parte dell’industria automobilistica di veicoli elettrici, della carenza di chip e di un modello di business migliore per anni, ma la concorrenza potrebbe recuperare terreno proprio mentre un rallentamento economico globale colpisce la domanda di veicoli costosi. Queste sono acque agitate che Tesla non ha mai navigato prima, ed è per questo che le rivelazioni sull’inventario di Tesla sono state un tale shock.

Nei prossimi trimestri, scopriremo se queste bandiere rosse diventeranno problemi maggiori per Tesla.

Travis Hoium ha le seguenti opzioni: lungo marzo 2023 $ 250 mette su Tesla. The Motley Fool ha posizioni e raccomanda Tesla. The Motley Fool ha una politica di divulgazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *