Il team di UCalgary creerà un programma di formazione per educare alla difesa dei vaccini | Notizia

I problemi relativi all’esitazione sui vaccini sono stati illuminati e amplificati dal COVID pandemia, coscia ci sono questioni fondamentali e competenze di comunicazione insieme a qualsiasi vaccino per adulti come l’influenza, herpes zoster ed epatite B. Un nuovo studio lo farà portare alla creazione di un programma di formazione, utilizzando giochi di simulazione virtuale, che consentirà agli operatori sanitari per acquisire fiducia e abilità di comunicare con pazienti che sono riluttanti a farsi vaccinare.

“Le ragioni dell’esitazione sui vaccini sono complesse”, spiega il dott. Sandra Davidsondecano di UCalgary Infermiere e ricercatore principale per il Addestramento Programma per la comunicazione ottimizzata del vaccino: potenziare i nostri futuri operatori sanitari con fiducia e competenza nella vaccinazione, findetto dall’Agenzia per la salute pubblica del Canada (PHAC).coscia vl’accinazione è uno dei modi più efficaci per proteggere la salute dei canadesi

Co-principale investigatore di Davidson sul progetto opera UCalgary Cumming Scuola di Medicina Dott. Cora Constantinescu che gestisce una clinica di esitazione sui vaccini pediatrici con in Servizi sanitari dell’Alberta. Rivolto a tirocinanti in medicina, infermieristica e farmacia, Davidson, Costantinoscu e il gruppo di progetto hanno già completato a protocollo cartaceo e revisione dell’ambito sul stato attuale di risorse educative e programmi Quello esistono intorno ai vaccini e all’esitazione sui vaccini per la salutefornitori di cure.

Lacune che sono state illuminate includere le abilità e le pratiche necessario per tenere conversazioni efficaci indirizzamento vaccino esitazione, e sviluppare la resilienza e gli strumenti per l’autoefficacia/autocompassione che sosterranno la salute futurafornitori di cure per andare avanti anche quando queste conversazioni spesso accese e polarizzanti con i pazienti non risultano come previsto.

Dott.  Cora Constantinescu (a destra) dirige le riprese delle scene dei giochi di simulazione virtuale.

Dott. Cora Constantinescu (a destra) dirige le riprese delle scene dei giochi di simulazione virtuale.

Saranno tre partite creato questa settimana a UCalgary Centro di apprendimento sulla simulazione clinica di infermieristica dagli attori che utilizzano le videocamere GoPro per una sensazione in prima persona delle vignette utilizzate nei giochi. i giochi lo faranno poi essere assemblato utilizzando Articulate, software utilizzato per creare formazione interattiva e convalidato e testato con gli studenti di UWaterloo Scuola di pdanno, UCalgary Infermieristica e CMS residenti medici.

I risultati di apprendimento per “Booster” (Gioco 1) includono l’aiuto a un operatore sanitario capire come sviluppare il rapporto con il paziente; per “Finitura una serie di vaccini” (Gioco 2), costruire una relazione continua con il paziente e identificare le cause profonde della sua esitazione; e per “Cosa fare quando non riesci a convincere…” (Gioco 3)guida conversazione difficileS ed emozioni elevate per mantenere l’attenzione sui bisogni di salute del paziente così come su un senso professionale di autoefficacia dopo un’interazione stimolante.

Le scene sono state girate nel Clinical Simulation Learning Center di UCalgary Nursing

Le scene sono state girate nel Clinical Simulation Learning Center di UCalgary Nursing su videocamere GoPro per una sensazione in prima persona delle vignette utilizzate nei giochi.

Tutti i giochi sono stati creati per essere “disciplinari agnostici,spiega Davidson. “Noi considera essenziale la competenza per avere questi tipi di conversazioni e coerente per tutto tre discipline. Inoltre, NON ci siamo concentrati di proposito solo su COVID-19, ma abbiamo cercato di rendere questi scenari rilevanti/comprensivi di quasi tutti i vaccini.

Sappiamo che è fondamentale vaccinare quante più persone possibile per aiutare a mantenere se stesse e le loro comunità in salute e proteggere il nostro sistema sanitario “. lei continuaaggiungendo che dubbi ed esitazioni in merito tutti i tipi di vaccinoSposa esistono e che i canadesi guardare agli operatori sanitari come fonti affidabili di informazioni e guida.

Queste educazioneottenere interventi sarà messo a disposizione per l’uso in qualsiasi infermieristica, farmacia e scuola di Medicina in tutto il Canada e farà molto per equipaggiare futuro infermieri, medici e farmacisti con gli strumenti per affrontare l’esitazione vaccinale con i pazienti.

Il progetto è una delle 10 sovvenzioni comunitarie PHAFFAMATO annunciato alla fine dell’anno scorso da il suo Fondo di partenariato per l’immunizzazione a informazioni sull’indirizzo intorno a i vaccini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *