I candidati anti-richiamo potrebbero spostare l’equilibrio di potere

Otto mesi dopo che gli elettori di San Francisco hanno estromesso tre membri del consiglio scolastico, il richiamo continua a risuonare in tutta la città, con le imminenti elezioni del consiglio scolastico che offrono ai residenti la possibilità di ripristinare una maggioranza progressista o mantenere la lista più moderata sostenuta dal sindaco London Breed.

Sei candidati sono in lizza per i tre seggi aperti in palio il 19 novembre. 8.

Tre sono gli incaricati post-richiamo di Breed: Lainie Motamedi, Lisa Weissman-Ward e Ann Hsu.

Gli altri includono Gabriela López, che è stata tra quelle rimosse dal consiglio nel richiamo, così come due nuove arrivate, Alida Fisher e Karen Fleshman, entrambe contrarie al richiamo. López, Fisher e Fleshman sono sostenuti da molti dei politici e dei gruppi più progressisti della città.

Il sindacato degli insegnanti, che in genere ha un forte richiamo alle elezioni del consiglio scolastico, ha appoggiato Weissman-Ward e Fisher.

Attualmente, i candidati sostenuti dalla razza hanno la maggioranza nel consiglio: il presidente del consiglio Jenny Lam era un consigliere per l’istruzione del sindaco. Quella sottile maggioranza ha riportato l’élite accademica della Lowell High School alle ammissioni basate sul merito. Se Motamedi, Weissman-Ward o Hsu perdono, l’equilibrio politico del consiglio potrebbe cambiare.

Per maggiori informazioni su ciascun candidato del consiglio d’istituto vai a:

Alida Fisher: https://www.alidafisher.com/

Karen Fleshman: karenforsfschools.com

Ann Hsu: www.annforsfboe.com

Gabriela Lopez: gabrielalopez.org

Lainie Motamedi: lainieforsfboe.com

Lisa Weissman-Ward: lisaforsfboe.com


“Questa elezione del consiglio scolastico (di San Francisco) è probabilmente la più importante elezione del consiglio scolastico che abbiamo avuto in una generazione”, ha affermato Phil Halperin, presidente della Silver Giving Foundation e sostenitore dell’istruzione pubblica di lunga data. “Non si può più sostenere che l’elezione del consiglio scolastico sia l’ultima cosa a cui si arriva nel ballottaggio. Si può obiettare che dovrebbe essere la prima cosa che guardi”.

Prima del richiamo, il consiglio scolastico è stato ampiamente segnalato per non essersi concentrato sugli studenti in mezzo alla pandemia mentre si era schierato con il sindacato degli insegnanti nel mantenere chiuse le scuole pubbliche mesi se non un anno dopo la riapertura di altri distretti e scuole private.

Poiché gli studenti sono rimasti nell’apprendimento a distanza, il consiglio scolastico ha votato per rinominare 44 siti scolastici, rendere il processo di ammissione alla Lowell High School d’élite accademica una lotteria e continuare la lotta per coprire un controverso murale di George Washington.

Tutte quelle decisioni sono state infine annullate in mezzo a discussioni.

Inoltre, il distretto ha dovuto fare i conti con un’enorme carenza di budget, che ha portato a un intervento statale in corso.

Dopo il richiamo, il nuovo consiglio ha seguito diverse settimane di formazione sulla governance e ha adottato un piano per concentrarsi sugli studenti, stabilendo obiettivi di rendimento lasciando la maggior parte delle decisioni politiche e dell’attuazione al sovrintendente.

Ma le polemiche non sono morte con il richiamo.

Hsu è stata Lambasted a luglio per la sua risposta a un questionario candidato che ha rafforzato lo stereotipo razzista secondo cui i genitori neri e marroni non apprezzano l’istruzione dei loro figli tanto quanto i genitori bianchi e asiatici-americani, una falsa narrativa usata per spiegare il rendimento scolastico inferiore.

Motamedi e Weissman-Ward, che avevano condotto una campagna con Hsu, presero le distanze dal loro collega incaricato.

Alla fine Hsu ha perso una serie di conferme, ma gli organizzatori del ritiro e molti nella comunità cinese americana sono rimasti dietro di lei. La sua campagna ha raccolto più di $ 62.000, più del doppio dell’importo donato a qualsiasi altro candidato del consiglio scolastico.

Negli anni passati, le elezioni dei consigli scolastici sono state spesso tenute in considerazione dagli elettori, che in genere hanno optato per gli incumbent o hanno saltato del tutto quelle caselle nelle schede elettorali.

Eppure, sempre più, il lavoro sta guadagnando maggiore attenzione in tutto il paese – e nella Bay Area – con sforzi politici a sinistra e a destra che organizzano e finanziano liste di candidati.

La posta in gioco è alta, affermano gli esperti dell’istruzione, con la necessità che i consigli scolastici siano focalizzati sulla perdita di apprendimento sulla scia di una devastante pandemia di progresso che ha lasciato gli studenti in difficoltà emotivamente e accademica, spazzando via tre decenni di accademici a livello nazionale. Inoltre, i consigli scolastici stanno decidendo molte questioni scottanti, come come o se le discussioni contro il razzismo sono consentite nelle classi, cosa può essere insegnato nelle classi di salute o di educazione sessuale e quali libri sono consentiti o vietati, tra le altre decisioni politiche .

I consigli scolastici gettano le basi per tutto ciò che accade nella giornata di uno studente, ha affermato Lange Luntao, ex membro del consiglio scolastico di Stockton e direttore di Ed-Trust West, che sostiene l’equità nell’istruzione.

Attualmente, le scuole si stanno ancora riprendendo dall’interruzione dell’insegnamento e dell’apprendimento e gli studenti hanno avuto alcuni anni difficili, ha detto, alzando ancora di più la posta in gioco.

“Troppo spesso solo una piccola minoranza di membri della comunità partecipa a queste gare. È un peccato, perché le nostre scuole hanno bisogno della saggezza di tutta la nostra comunità per prosperare”, ha detto. “Sebbene ogni elezione sia importante, le elezioni di questo novembre sono particolarmente importanti”.

È un lavoro relativamente ingrato con molte potenziali reazioni pubbliche, ma anche uno che porta capitale politico e offre un trampolino di lancio per cariche più alte. Molti ex membri del consiglio sono passati al Consiglio dei supervisori o seggi a Sacramento.

I sei candidati a queste elezioni hanno espresso ben poco il desiderio di diventare un politico a tempo pieno. Sono tutti genitori del distretto tranne López, un ex insegnante.

Tutti hanno espresso il desiderio di ricostruire la fiducia sulla scia del richiamo e hanno affermato di essere concentrati sugli studenti.

In una certa misura, tuttavia, le linee di battaglia sono state tracciate da sostenitori e approvazioni.

I membri del consiglio scolastico anti-richiamo Mark Sanchez e Matt Alexander, così come i progressisti di alto profilo come il supervisore Dean Preston vogliono che López torni nel consiglio e stanno anche supportando Fisher.

Lam ha sostenuto Motamedi e Weissman-Ward, parlando all’inizio della loro campagna, mentre Breed ha approvato tutti e tre i suoi incaricati.

Eppure, nonostante le specifiche approvazioni, i funzionari della città hanno affermato che era fondamentale che le persone votassero, per avere voce in capitolo nel futuro delle scuole.

“SFUSD si sta ricostruendo dopo la pandemia lentamente ma inesorabilmente con molte sfide davanti”, ha affermato il supervisore Hilary Ronen, che ha superato il divario moderato-progressista approvando Motamedi, Weissman-Ward e Fisher.

“Gli studenti hanno già perso abbastanza durante scandali costanti e conflitti guidati dall’ego”, ha aggiunto. “Tutti gli adulti devono lavorare insieme per ripristinare la fiducia e l’eccellenza in SFUSD”.

Jill Tucker è una scrittrice dello staff del San Francisco Chronicle. E-mail: jtucker@sfchronicle.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *