Domino 5.3 libera la scienza dei dati ibrida e multi-cloud su larga scala

L’importante aggiornamento della piattaforma aumenta la velocità e l’impatto della scienza dei dati aziendali con funzionalità leader di mercato per unire l’infrastruttura ibrida e multi-cloud, democratizzare le origini dati e alimentare il deep learning

SAN FRANCISCO , ottobre 6, 2022 /PRNewswire/ — Domino Data Labfornitore della principale piattaforma Enterprise MLOps considerata da oltre il 20% di Fortune 100, ha annunciato oggi la disponibilità di Domino 5.3, un importante aggiornamento che migliora il time-to-value e l’impatto della scienza dei dati su larga scala su qualsiasi cloud o on-line infrastruttura dei locali.

L’ultima versione della piattaforma introduce un’anteprima privata delle sue funzionalità ibride e multi-cloud Domino Nexus, oltre a una suite ampliata di connettori per semplificare e democratizzare l’accesso alle origini dati critiche e nuove funzionalità di inferenza GPU che semplificano la produzione di data science di alto valore progetti, compreso il deep learning.

Realizzare la visione per MLOp ibridi e multi-cloud

Le stime del settore mostrano che la maggior parte dei decisori delle infrastrutture di intelligenza artificiale ritiene che il supporto del cloud ibrido da parte delle piattaforme di intelligenza artificiale sia importante per la propria strategia di intelligenza artificiale. Domino inizialmente ha annunciato la sua architettura ibrida e multi-cloud, Nexus, in Giugno. Nexus aiuta le aziende a proteggere la sovranità dei dati, ridurre la spesa di elaborazione e rendere i propri investimenti infrastrutturali a prova di futuro su qualsiasi infrastruttura cloud o on-premise. Oggi Nexus è disponibile per alcuni clienti Domino.

Domino Nexus offre alle aziende un unico pannello di vetro per MLOp ibridi e multi-cloud.

“Le organizzazioni stanno intensificando il loro gioco ibrido, con il 46% che ha attualmente in atto un qualche tipo di architettura on-premise/off-premise (rispetto al 34% nel 2019)”, ha affermato Melanie Posey, direttore della ricerca per la trasformazione dei servizi cloud e gestiti presso S&P Global Market Intelligence. “L’ottimizzazione dei costi in diverse sedi di distribuzione del carico di lavoro è uno dei principali casi d’uso per l’ibrido”.[1]

“I moderni team di data science aziendali hanno bisogno di accedere a un’ampia varietà di dati e infrastrutture in diversi cloud, regioni, cluster e database locali”, ha affermato Nick Elprin, co-fondatore e CEO di Domino Data Lab. “Domino 5.3 offre ai nostri clienti la possibilità di utilizzare i dati e di calcolare ovunque ne abbiano bisogno, in modo che possano aumentare la velocità e l’impatto della scienza dei dati senza sacrificare la sicurezza o l’efficienza dei costi”.

Time-to-value più rapido con nuove origini dati e inferenza del modello supportata da GPU

Domino combina connettori predefiniti per le origini dati più popolari, funzionalità di ricerca avanzate e controllo delle versioni dei dati integrato, per massimizzare la produttività dei team di data science. Domino 5.3 si basa su suite di connettori dati introdotto nelle versioni precedenti con nuove funzionalità per la connessione a magazzini Teradata, dati tabulari Amazon S3 e Trino.

Domino offre anche il miglior ambiente per la formazione di modelli avanzati di deep learning all’avanguardia dell’IA e dell’apprendimento automatico. Le nuove funzionalità di inferenza del modello supportate da GPU in Domino 5.3 estendono questi vantaggi all’implementazione del modello, senza che siano richieste competenze DevOps. Rendendo operativo il deep learning su scala aziendale, Domino abilita i carichi di lavoro più critici per il business model-driven.

Abilitazione di operazioni di data science conformi a livello globale e per settore

Le aziende che partecipano all’anteprima privata di Nexus possono sperimentare come consente loro di limitare l’accesso ai dati per regione, aiutando a far rispettare la localizzazione dei dati e le normative sulla sovranità. Inoltre, Domino 5.3 offre nuove funzionalità di conformità e governance per le aziende farmaceutiche che si affidano a Domino come moderno ambiente di calcolo statistico. Una pista di controllo inalterabile delinea chi ha avuto accesso ai dati all’interno di un progetto per conformarsi alle linee guida GxP per le presentazioni normative per le sperimentazioni cliniche.

disponibilità

Domino 5.3 è ora generalmente disponibile per tutti i clienti nuovi ed esistenti. Le aziende che desiderano partecipare a un’anteprima privata di Nexus possono fare clic qui per saperne di più.

Risorse addizionali

Informazioni su Domino Data Lab

Domino Data Lab alimenta le aziende basate su modelli con la sua piattaforma Enterprise MLOps leader, considerata da oltre il 20% di Fortune 100. Domino aiuta le aziende a diventare guidate da modelli accelerando lo sviluppo e l’implementazione del lavoro di data science e aumentando la collaborazione e la governance. Con Domino, le aziende di tutto il mondo possono sviluppare farmaci migliori, coltivare raccolti più produttivi, costruire automobili migliori e molto altro ancora. Fondata nel 2013, Domino è supportata da Coatue Management, Great Hill Partners, Highland Capital, Sequoia Capital e altri importanti investitori. Per maggiori informazioni visita www.dominodatalab.com

[1] 451 Research, una parte di S&P Global Market Intelligence, il cloud pubblico si spinge ulteriormente nelle strutture IT, ma il futuro è ibrido – Punti salienti di VotE: cloud, hosting e servizi gestiti, 4 giugno 2021

FONTE Domino Data Lab

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *