Crypto paga per il college: cosa deve capire l’istruzione superiore prima di approfondire la moneta del futuro: rischio e assicurazione

I college e le università stanno giocando con l’idea di utilizzare la criptovaluta come forma di insegnamento per determinate classi. L’espansione di tale pagamento offre sia rischio che ricompensa.

I pagamenti in criptovaluta stanno guadagnando terreno poiché le industrie al di fuori del regno tecnico continuano ad accettare queste risorse digitali nelle transazioni. Dagli immobili e l’e-commerce fino alla tua pizzeria locale per Giornata della pizza Bitcoin, le aziende stanno trovando valore nel prendere la valuta del futuro come pagamento.

Anche l’istruzione superiore.

“Tutti prestano più attenzione alle criptovalute”, ha affermato Stacie Kroll, amministratore delegato, pratica di istruzione superiore, Gallagher. “Oggi la scuola superiore è sottoposta a un’incredibile pressione finanziaria. L’industria ha un’offerta limitata di studenti e ha anche la maggiore pressione finanziaria derivante dall’uscita da una pandemia. Deve essere più creativo per competere e le criptovalute stanno offrendo alle università un vantaggio competitivo”.

Ancora nella sua infanzia, i pagamenti crittografici per università e college tendono a essere orientati verso scopi più filantropici e/o specificamente per il pagamento di corsi crittografici, ma ciò non significa che un’impennata crittografica potrebbe non acquisire ancora più slancio.

Per prima cosa, più università sono interessate ad accettare questi tipi di pagamenti.

La Wharton School of Business dell’Università della Pennsylvania fatto notizia quest’anno quando ha deciso di accettare Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute per le sue sei settimane Corso di Economia della Blockchain e degli Asset Digitali”.

Oltre alla Penn, anche il King’s College di New York City, la California Intercontinental University, la Bentley University nel Massachusetts e altri stanno accettando valuta digitale come pagamento delle tasse scolastiche.

“C’è un’opportunità reputazionale con le criptovalute che offre alle istituzioni la possibilità di essere in prima linea per una tecnologia così nuova e potenzialmente di impatto globale”, ha spiegato Kroll.

Ma con questo nuovo flusso di entrate arrivano nuove esposizioni e le strutture di istruzione superiore e i loro dipartimenti di gestione del rischio devono valutare il rischio e la ricompensa quando danno alle criptovalute la buona vecchia prova del college.

Il Crypto Appello per Higher Ed

L’incursione dell’istruzione superiore nel mondo delle criptovalute è iniziata circa 5-10 anni fa, secondo Kroll, anche se accettare le criptovalute utilizzate per i pagamenti delle tasse è più nuovo. Ha detto che la forza trainante dietro questa nuova ondata di accettazione da parte delle scuole superiori è, principalmente, a causa della società.

Stacie Kroll, amministratore delegato, studio di istruzione superiore, Gallagher

“Crypto è diventato così popolare nel mainstream che non possiamo distogliere lo sguardo. Non possiamo più ignorarlo come opzione valutaria praticabile”, ha affermato.

Ma il desiderio di accettare le criptovalute come pagamento è dovuto a qualcosa di più della sua crescente popolarità sociale; la criptovaluta offre un ulteriore punto di accesso alle entrate in cui università e college non hanno mai guardato prima.

“La forte volatilità degli ultimi due anni ha funzionato [crypto] vantaggio degli investitori. C’è stata molta generazione di ricchezza da parte di persone che hanno investito in criptovalute”, ha affermato Kroll.

L’istruzione superiore riceve finanziamenti in tre modi distinti: dalla raccolta di fondi filantropici e dalle donazioni accademiche, da vitto e alloggio / tasse scolastiche e attraverso servizi ausiliari, come l’affitto di edifici per campi estivi e simili a terzi.

La criptovaluta, per la maggior parte del suo ciclo di vita nel campo dell’istruzione, è stata accettata attraverso donazioni filantropiche. In questi casi, l’istruzione superiore sfrutta un fornitore di terze parti per convertire immediatamente la criptovaluta in dollari USA.

Anche le università e i college che accettano lezioni sotto forma di criptovalute stanno sfruttando questi fornitori di terze parti per l’assistenza alla conversione.

Ma ora la conversazione si è spostata sulla detenzione delle criptovalute come risorsa fisica (sebbene digitale).

“La criptovaluta è una valuta detenuta al di fuori del nostro quadro economico tradizionale come lo conosciamo”, ha affermato Kroll. “[Facilities] stanno iniziando a chiedersi se dovrebbero detenere l’asset e cavalcare l’onda degli investimenti con esso e potenzialmente generare parte di quella ricchezza che abbiamo visto negli ultimi due anni”.

Questo apre il mondo dell’istruzione superiore a nuovi rischi, ovviamente. Tuttavia, come ha detto Kroll, questa è la valuta del futuro e sarebbe negligente per il settore dell’istruzione superiore rinunciarvi.

Dove ci sono ricompense, c’è anche il rischio

C’è un livello di rischio di volatilità finanziaria che deriva dalla criptovaluta, ed è qualcosa che non può essere ignorato.

La criptovaluta è ancora una merce relativamente nuova e, poiché grandi volumi di criptovalute tendono ad essere detenuti da pochi grandi investitori, il loro processo decisionale può avere un impatto enorme sul mercato delle criptovalute, aumentando la volatilità della valuta.

Guarda l’incursione di Elon Musk nelle criptovalute come un ottimo esempio. Nel febbraio 2021, Tesla ha rivelato un investimento di 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin, facendo salire il valore della valuta. Entro novembre, un singolo Bitcoin potrebbe essere scambiato per oltre $ 68.000.

Lettura correlata: 5 motivi per cui è difficile assicurare le operazioni di criptovaluta e le migliori pratiche per ottenere ancora copertura

Ma, pochi mesi dopo, quando Tesla ha detto che non avrebbe più accettato Bitcoin come pagamento per le sue auto, il valore della criptovaluta è crollato. Oggi, una moneta viene scambiata a $ 25.000.

E tutto nel giro di pochi mesi.

I rapporti mostrano anche che la criptovaluta ha avuto un 2022 difficile in generale, grazie all’elevata inflazione, alla guerra in Ucraina e ai cambiamenti nella politica monetaria statunitense, come riportato da Time a luglio.

Anche giugno è stato un mese volatile, con diverse agenzie che hanno segnalato licenziamenti e piattaforme di trading che hanno interrotto i prelievi.

Parte della volatilità è stata avvertita così profondamente e ha reagito in modo così drastico che la CNBC ha soprannominato il 13 giugno “uno dei [crypto’s] giorni peggiori di sempre”. Questo perché gli investitori in preda al panico hanno scaricato le loro partecipazioni, facendo precipitare la capitalizzazione di mercato delle criptovalute al di sotto di $ 1 trilione.

Eppure c’è speranza. Le criptovalute hanno già subito arresti anomali e, essendo un investimento altamente speculativo, molti, come il settore dell’istruzione superiore, vogliono vedere dove le criptovalute possono portarle. Il desiderio di digitalizzare e abbracciare la tecnologia mantiene le parti interessate investite in più di un modo.

Tuttavia, è fondamentale ricordare che non tutte le criptovalute sono uguali. Ciò può portare ad altre sfide nell’accettarlo come pagamento o mantenerlo come una risorsa e cavalcare l’onda degli investimenti.

“C’è un termine là fuori chiamato ‘stablecoin’ che indica che una particolare forma di cripto è più affidabile e più stabile”, ha spiegato Kroll. Una criptovaluta che “è progettata per avere un prezzo relativamente stabile, in genere essendo ancorata a una merce o valuta o la cui offerta è regolata da un algoritmo” è considerata una stablecoin.

Bitcoin, per esempio, è uno.

“Alcune scuole affermano che accetteranno solo stablecoin invece di accettare tutte le forme di criptovalute”, ha affermato Kroll. Ciò può eliminare parte del rischio di volatilità finanziaria associato all’accettazione di pagamenti crittografici.

Tuttavia, l’introduzione di una terza parte nel mix di conversione può rappresentare un rischio per le università.

Kroll ha avvertito: “Se l’università sta sfruttando una terza parte per la conversione o stanno sfruttando una terza parte per l’archiviazione … devono considerare i rischi a valle”.

Università e college dovranno chiedersi che aspetto ha la sicurezza fisica della terza parte, sono assicurati per questo, cosa succede in caso di sinistro, come vengono protetti i loro beni dalla terza parte e altro ancora. Ancora più importante, la struttura di istruzione superiore dovrebbe sapere come la terza parte sta valutando le proprie risorse, perché, al momento, non esiste un processo di valutazione standard per le criptovalute.

Cosa dovrebbero sapere i professionisti del rischio di istruzione superiore

Anche con il suo insieme unico di rischi, l’attrattiva della criptovaluta traspare e ci sono diverse cose che il team delle scuole superiori deve rivedere per rendere il pagamento crittografico una realtà per il proprio istituto.

Per cominciare, creare la squadra giusta per il lavoro farà molto.

L’accettazione della criptovaluta sarà probabilmente guidata dal direttore finanziario dell’università, ma il CFO non dovrebbe lavorare da solo. Il revisore finanziario dell’istituto, i professionisti fiscali, il gestore del rischio, l’esperto interno di criptovalute o blockchain (se disponibile) e l’ufficio legale dovrebbero essere tutti coinvolti nella conversazione sulle criptovalute per impostare l’accettazione del pagamento.

Ogni parte del team può fornire informazioni su ciò di cui l’università o il college potrebbero aver bisogno, dal lato tecnico delle criptovalute fino all’impatto finanziario e al processo decisionale su come archiviare la moneta digitale.

“Riunisci quella squadra e inizia a valutare tutti quei rischi. Parla dei vantaggi e dei vantaggi specifici del tuo istituto. Questo approccio di squadra ti darà uno sguardo a livello aziendale su quali rischi ci sono sull’accettazione di criptovalute”, ha affermato Kroll.

“Finanziariamente, l’istruzione superiore è un po’ avversa al rischio, quindi vedo sicuramente più istituzioni che accettano le criptovalute come pagamento e le convertono immediatamente”, ha detto Kroll. Alla fine della giornata, ha affermato che l’adozione diffusa dipenderà dalla regolamentazione della valuta a livello federale, dalla sua volatilità che lavora a favore dell’istruzione e dai donatori delle università che cercano di dare alla loro alma mater.

Le istituzioni sono in un ottimo posto per aprire la strada alle criptovalute, ha aggiunto, perché sono un pezzo così vitale della società. “Stiamo aspettando pazientemente e guardando cosa stanno facendo le istituzioni come industria”, ha detto. “Tutti stanno solo aspettando di sentire qual è la loro esperienza e cosa possiamo fare dopo.” &

Autumn Demberger è il content strategist di Risk & Insurance®. Lei può essere raggiunta a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *