Budget amministrativo dell’istruzione superiore che deve affrontare un deficit di 1,4 milioni di dollari – The Nevada Independent

Dopo un anno tumultuoso che ha visto diminuire le entrate dell’istruzione superiore mentre i costi legali e di consulenza sono aumentati, l’ufficio amministrativo del Nevada System of Higher Education (NSHE) dovrebbe superare il suo budget di almeno $ 1,4 milioni, secondo la testimonianza fornita al Board of Regents su Venerdì.

Con solo nove settimane rimaste prima della fine dell’anno fiscale, l’ufficiale in carica Crystal Abba, operando come a di fatto capo del sistema prima della nomina di un cancelliere ad interim – ha detto ai reggenti che non c’era “assolutamente alcun modo” per pareggiare il bilancio prima della fine dell’anno fiscale a giugno.

“Voglio essere molto, molto chiaro nel dire che non c’è assolutamente modo di risolvere questo problema in nove settimane”, ha detto Abba. “Ho nove settimane tra oggi e la fine dell’anno fiscale… L’unico modo per poter effettivamente bilanciare questo budget è chiudere completamente l’ufficio del sistema”.

Il superamento dei costi aumenterà probabilmente anche a causa di un pacchetto di fine rapporto di $ 610.000 per l’ex cancelliere Melody Rose approvato come parte del suo accordo di dimissioni, una cifra esclusa dalla presentazione di venerdì perché i numeri sono stati calcolati alla fine del terzo trimestre fiscale, un giorno prima dei reggenti ha approvato l’acquisizione di Rose.

Abba ha detto al consiglio che non ha intenzione di ordinare la chiusura totale degli uffici, né cercherà di aumentare le entrate attraverso un aumento dei finanziamenti forniti dalle singole istituzioni, o la cosiddetta “valutazione del campus”. Invece, i superamenti verranno compensati prima attraverso la spesa dei quasi 3,4 milioni di dollari di riserve del sistema, prima di tagliare i costi a medio o lungo termine durante l’anno fiscale 2023.

Tali tagli arriveranno in gran parte attraverso l’annullamento di alcuni contratti di consulenza e il blocco delle assunzioni nell’ufficio del sistema, che include l’ufficio del cancelliere, nonché i vice cancellieri e il rispettivo personale.

Andrew Clinger, chief financial officer del sistema, ha detto ai reggenti che i superamenti sono stati innescati da un mix di condizioni, tra cui sia un aumento della spesa di $ 851.000, in particolare sulle spese legali (per un totale di oltre $ 318.000) sia contratti di consulenza specifici (per un totale di oltre $ 202.000) — oltre a quasi 1,7 milioni di dollari di ricavi in ​​diminuzione.

Quelle maggiori spese legali sono state generate in parte, ha detto Clinger, dall’assunzione di avvocati esterni per indagare sulle affermazioni avanzate da Rose in una denuncia ad ampio raggio presentata contro i massimi reggenti l’anno scorso (un costo di $ 150.000) e dalla necessità di difendere un un’azione legale collettiva in corso intentata contro NSHE nel 2020 sostenendo che la chiusura del sistema dei campus universitari ha privato gli studenti dei benefici dell’istruzione di persona (un costo previsto, una volta completato, di $ 307.500).

Quella causa sta ancora lavorando attraverso i tribunali della contea di Washoe. Più di recente, il 1° marzo l’offerta di NSHE di archiviare la causa è stata respinta.

Le commissioni generate dai contratti di consulenza derivavano in gran parte da tre fonti:

  • La stesura di un nuovo piano strategico per il sistema di istruzione superiore (costo $ 170.000)
  • Uno studio salariale in corso (che dovrebbe costare $ 97.000)
  • Un contratto finale per lobbismo del governo che secondo Clinger è già stato risolto (che è costato $ 70.000)

Clinger ha detto al consiglio che gran parte della diminuzione delle entrate, oltre $ 967.000, è stata innescata dalla perdita delle cosiddette “distribuzioni speciali” o denaro aggiuntivo generato come reddito da investimento che è stato utilizzato dal sistema per coprire i costi nel 2021. Un ulteriore $ 611.000 sono stati persi a causa di un taglio del 12% a livello di sistema ai budget operativi dell’istruzione superiore da parte dei legislatori statali lo scorso anno.

Clinger ha anche detto ai reggenti che il deficit era aumentato fino a $ 2 milioni alla fine del secondo trimestre, poiché le discussioni con l’ex cancelliere Rose si erano concentrate sull’aumento delle entrate, piuttosto che sulla riduzione delle spese.

“Quello su cui l’ex cancelliere voleva i dati è come ci confrontiamo, penso con il presupposto che noi come ufficio di sistema abbiamo risorse insufficienti rispetto ad altri uffici di sistema”, ha detto Clinger ai reggenti. “Quindi penso che la discussione e le conversazioni inizialmente fossero incentrate solo sul lato delle entrate”.

Ha aggiunto che le prime discussioni sul blocco delle assunzioni o sulla rivalutazione dei contratti si sono svolte quando quei deficit sono aumentati nel secondo trimestre, ma “non abbiamo eseguito su quelli in quel momento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *