Adrestia nomina Head of Chemistry e avvia una partnership multi-target con Proteros per scoprire farmaci di prim’ordine per malattie genetiche intrattabili

CAMBRIDGE, Inghilterra–(FILO COMMERCIALE)–Adrestia Therapeutics, leader nelle terapie sintetiche di salvataggio per malattie genetiche, ha annunciato oggi la nomina del dottor James Osborne a capo della chimica e l’avvio di una partnership multi-target con Proteros biostructures GmbH (Monaco di Baviera, Germania) per accelerare la scoperta di farmaci candidati di prim’ordine per malattie intrattabili.

“Nel corso della mia carriera ho osservato il nostro settore progettare farmaci candidati per obiettivi che si sono rivelati non adeguatamente convalidati”, ha affermato Tom Heightman, Chief Research and Development Officer di Adrestia. “Adrestia è diverso: la nostra piattaforma di salvataggio sintetico sta identificando nuovi obiettivi che sono Altamente convalidato da esperimenti cellulari umani clinicamente rilevanti con un forte supporto dalla genetica umana. Data la nostra grande convinzione in questi obiettivi, stiamo applicando strategie parallele di scoperta di farmaci per massimizzare le probabilità di successo e accelerare le tempistiche per l’IND. Sono entusiasta di lavorare con James e Proteros: siamo pronti a fornire alcuni nuovi farmaci rivoluzionari”.

James Osborne è un affermato leader nella scoperta di farmaci con esperienza in diverse aziende biotecnologiche di successo. Ha guidato o è stato coinvolto nella consegna di sette farmaci candidati in una gamma di classi target. Nella posizione più recente di James, lei dirigeva la funzione di chimica medicinale presso l’Amphista Therapeutics. In precedenza ha guidato la scoperta di piccole molecole presso GW Pharmaceuticals e ha ricoperto ruoli di leadership nel progetto e nella chimica medicinale presso Astex e Charles River Labs. James ha iniziato la sua carriera nella scoperta di farmaci presso l’Institute of Cancer Research. Ha conseguito un Master in Chimica e un PhD in sintesi organica presso la Nottingham University e ha completato i suoi studi post-dottorato presso l’Università di Oxford.

“Sono davvero entusiasta dell’opportunità del portafoglio target di Adrestia”, ha affermato il dottor Osborne, “e non vedo l’ora di sfruttare una gamma di modalità tra cui piccole molecole e sostanze chimiche di oligonucleotidi. La nostra collaborazione con Proteros ci consente di applicare sofisticate strutture guidate metodologie di progettazione di farmaci, tra cui lo screening dei frammenti cristallografici, l’intelligenza artificiale e lo screening delle librerie virtuali”.

In qualità di leader nella scoperta di farmaci basati sulla struttura, Proteros consente ad Adrestia di accelerare le sue attività di scoperta di farmaci fornendo accesso alla biochimica proteica leader, allo sviluppo di test e alle capacità della struttura proteica ad alto rendimento. “Gli obiettivi accuratamente convalidati di Adrestia scoperti attraverso la loro piattaforma unica e le loro applicazioni per le malattie sono fonte di ispirazione per Proteros. Siamo lieti di supportare Adrestia nei suoi sforzi accelerati di scoperta di farmaci per una varietà di obiettivi complessi per il trattamento di malattie genetiche”, ha affermato Debora Konz Makino, VP Business Unit Discovery Solutions. La collaborazione sta già fornendo ad Adrestia le prime strutture cristalline proteiche al mondo e utilizza sia la Swiss Light Source (Villigen, Svizzera) che la Diamond Light Source, la struttura di sincrotrone del Regno Unito, per consentire la progettazione rapida di farmaci.

Informazioni sulla piattaforma di salvataggio sintetica di Adrestia

Adrestia ha sviluppato una piattaforma leader per lo sviluppo di farmaci di salvataggio sintetici, che ha già identificato obiettivi completamente nuovi per il trattamento di malattie genetiche intrattabili. La piattaforma identifica e convalida nuovi bersagli nel genoma umano e fornisce farmaci candidati ottimizzati. I dati della piattaforma contribuiscono al salvataggio sintetico “Atlante” di Adrestia del genoma umano. Man mano che l’Atlante si espande, identificherà sia le malattie rare che quelle comuni con una componente genetica condivisa in cui i farmaci di salvataggio sintetici potrebbero offrire nuove speranze per il trattamento.

Questa piattaforma scalabile costruisce dieci decenni di ricerca del laboratorio del professor Steve Jackson presso l’Università di Cambridge sul salvataggio sintetico e sul concetto correlato di letalità sintetica per il trattamento del cancro. Il lavoro fondamentale del Jackson Laboratory è completato da analisi genomiche, screening e attività di scoperta di farmaci di livello mondiale guidate da esperti riconosciuti nei loro campi che hanno aderito ad Adrestia.

A proposito di Adrestia

Adrestia è leader nelle terapie sintetiche di salvataggio per le malattie genetiche. Poiché molte mutazioni direttamente causali non sono drogabili, il salvataggio sintetico abbraccia l’insieme di obiettivi molto più ampio rappresentato da geni funzionalmente collegati, per correggere gli effetti delle mutazioni causali e “salvare” la salute. Adrestia sta creando un “Atlante” sintetico di salvataggio del genoma umano e sta portando avanti un portafoglio di terapie di prim’ordine, inizialmente per malattie neurologiche, neuromuscolari e cardiomiopatiche. La piattaforma di Adrestia e i programmi interni sono integrati da un’alleanza per la scoperta di obiettivi con GSK e da una collaborazione sulla malattia di Huntington con noti ricercatori tra cui la dott.ssa Sarah Tabrizi dell’University College di Londra.

Adrestia è stata co-fondata dal professor Steve Jackson e dal fondo di investimento tecnologico Ahren Innovation Capital, che ha co-guidato il finanziamento di serie A di Adrestia insieme a GSK. Jackson ha co-creato il primo farmaco letale sintetico, olaparib, che è stato il primo farmaco approvato per il trattamento dei tumori causati da mutazioni ereditarie. Per ulteriori informazioni, visitare: www.adrestia.com.

Informazioni su Proteros biostructures GmbH

Proteros è una società privata con esperienza nella scoperta di farmaci basata sulla struttura, alimentata da un motore di scoperta all’avanguardia su misura per sbloccare anche i bersagli rilevanti per la malattia più tecnicamente impegnativi. L’azienda fornisce servizi di scoperta di farmaci per piccole molecole e le sue piattaforme tecnologiche abilitanti complete, insieme alle radici della scienza vincitrice del Premio Nobel e del Max Planck Institute of Biochemistry, hanno consentito contributi importanti a numerosi programmi di ottimizzazione del piombo e composti in fase clinica.

Il rigore scientifico di Proteros può accelerare i tempi di ricerca complessivi per i clienti risolvendo i “frutti sospesi” delle prime fasi di scoperta e sviluppo di farmaci e l’azienda è costantemente vista come il partner di riferimento per i servizi di ottimizzazione Hit to Lead. Proteros supporta molte delle 20 principali aziende farmaceutiche del mondo e più di 200 partner farmaceutici e biotecnologici negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone.

Per ulteriori informazioni, visitare www.proteros.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *